Direzione regionale Liguria

Tempi brevi per far pace con il Fisco. In Liguria fa centro la mediazione tributaria

Rapidità e certezza per risolvere le controversie tra i contribuenti e il Fisco: obiettivo centrato in Liguria, dove su 54 istanze di reclamo già trattate il 74% si è concluso con esito positivo.

La mediazione tributaria è applicabile a controversie di valore non superiore a 20.000 euro, relative ad atti impugnabili davanti alle Commissioni tributarie provinciali, emessi dall'Agenzia delle Entrate e notificati dal 2 aprile 2012. Essa consente di definire il rapporto con il Fisco al massimo entro 90 giorni, termine abbondantemente rispettato fino ad ora in Liguria.

Le mediazioni chiuse in regione. Il maggior numero di richieste trattate si sono concluse a Genova (37) seguita sul podio da Savona (9). Al terzo e quarto posto La Spezia (5) e Imperia (3). La parte più consistente delle istanze presentate dai contribuenti ha riguardato rimborsi e cartelle di pagamento; in altri casi, invece, la mediazione ha riguardato accertamenti da redditometro e l'imposta di registro.

"La mediazione tributaria - commenta il direttore regionale della Liguria Alberta De Sensi - è una grande opportunità per i cittadini perché consentirà di avere una giustizia più celere e deflazionerà il contenzioso tributario, in quanto una gran parte delle controversie pendenti riguardano importi inferiori a 20 mila euro".

Per saperne di più. Informazioni dettagliate sono disponibili nella sezione dedicata del sito Internet e del canale YouTube della Direzione Regionale della Liguria.

Genova, 2 agosto 2012

File pdfComunicato per la stampa (188.72 KB)