Direzione regionale Liguria

Mercato immobiliare residenziale: ancora segno più a Genova e provincia. Tutti i dati nella Nota Territoriale del 1° semestre 2016

Compravendite immobiliari ancora in crescita a Genova, e più in generale in tutta la regione, ma quotazioni in ribasso nei primi sei mesi del 2016. A Genova e provincia sono state 4791 le unità immobiliari scambiate nel primo semestre dell'anno, con un aumento del 27,9% rispetto allo stesso semestre dell'anno precedente. Stesso trend per il mercato regionale dove le rilevazioni eseguite nel periodo in esame mostrano un incremento generale del 28,5% delle transazioni, con un significativo +38% a Savona. Sono, questi, alcuni dei dati - calcolati sulla base delle quote di proprietà - contenuti nella Nota Territoriale realizzata dall'Ufficio Provinciale di Genova, in collaborazione con l'Ufficio Statistiche e Studi del Mercato Immobiliare della Direzione Centrale Omise dell'Agenzia delle Entrate.

Genova, vendite su e quotazioni giù - Nel capoluogo ligure il volume delle compravendite di abitazioni nel primo semestre 2016 è stato di 3293, ovvero il 74,47% delle transazioni avvenute in Liguria, con un incremento delle vendite del 27,8% rispetto all'analogo periodo del 2015. Le quotazioni medie del periodo sono risultate in lieve calo, in modo particolare nelle macro aree come la Val Bisagno (Bassa Val Bisagno -5,6% e Alta Val Bisagno -6,6%). Anche le quotazioni delle zone del centro registrano segni negativi con un -1,4% del Centro Storico, un -3,9% nella macro area del Centro Est ed infine un -3,7% in Centro Ovest. Seppure in calo, le quotazioni medie più elevate si confermano nel Levante cittadino.

Regione in crescita, Savona al top - In Liguria, nei primi sei mesi dell'anno, le compravendite di unità immobiliari a destinazione abitativa sono state 9720 con un aumento pari al 28,5% rispetto all'analogo primo semestre 2015. Nelle province liguri, l'incremento maggiore si registra a Savona (+38% ) ma soprattutto nei comuni della provincia, dove si osserva un + 41,1% e la quasi totalità delle transazioni del semestre in esame (1927 su un totale di 2268). A Savona seguono Genova (+27,9%) e La Spezia (+23,2%). Le quotazioni medie dei capoluoghi provinciali restano sostanzialmente invariate a Savona e La Spezia.

Per maggiori informazioni, la Nota può essere consultata sul sito internet dell'Agenzia, www.agenziaentrate.gov.it, nella sezione Documentazione>Osservatorio del Mercato Immobiliare>Pubblicazioni>Note territoriali.

Genova, 29 novembre 2016

File pdfComunicato per la stampa (475.27 KB)

Nota territoriale Omi del primo semestre 2016