Direzione regionale Liguria

Ti trovi in: Home - Documentazione - Ristrutturazioni edilizie

Ristrutturazioni edilizie

La detrazione fiscale pari al 36% delle spese sostenute per i lavori di recupero del patrimonio edilizio non ha più scadenza. Infatti, dal 1° gennaio 2012 è stata resa permanente e inserita tra gli oneri detraibili dall'Irpef.

Con il Decreto Legge n. 63/2013 è stato prorogato al 31 dicembre 2013 il maggior beneficio consistente nella elevazione della misura della detrazione al 50% (in luogo di quella ordinaria del 36%), su un limite massimo di spesa di 96.000 euro per unità immobiliare.

Il decreto n. 63/2013 ha introdotto altre due importanti novità:

  1. una detrazione del 65% delle spese effettuate dal 4 agosto 2013 al 31 dicembre 2013 per interventi di adozione di misure antisismiche su costruzioni che si trovano in zone sismiche ad alta pericolosità, se adibite ad abitazione principale o ad attività produttive;
  2. una detrazione del 50% per l'acquisto dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2013 di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), finalizzati all'arredo di immobili oggetto di ristrutturazione.

Per le prestazioni di servizi relative agli interventi di recupero edilizio di manutenzione ordinaria e straordinaria realizzati sugli immobili a prevalente destinazione abitativa privata è inoltre applicabile l'aliquota Iva agevolata del 10%. Anche tale regime agevolato dell'Iva è stato reso permanente.

Si rammenta infine che con il Decreto Legge n. 70 del 13 maggio 2011 è stato soppresso l'obbligo di inviare la comunicazione di inizio lavori al Centro operativo di Pescara.